Perché vendere casa da privato non ti conviene

Capita che alcuni venditori decidano, per lo meno all’inizio, di pubblicizzarsi da soli la loro casa sui portali internet più comuni. Ognuno è certamente libero di fare ciò che vuole, ma è giusto che tu sappia un paio di cose prima di prendere una decisione con la massima consapevolezza.

Ecco le ragioni per le quali non ti conviene pubblicizzare il tuo immobile da privato:

  1. Innanzitutto perché, come abbiamo già avuto modo di ribadire più volte, l’autovalutazione non è mai la strada giusta. Questo perché, nel valutare il tuo immobile, andrai sempre a prendere in considerazione fattori diversi rispetto a quelli che dovrebbero essere i tuoi punti di riferimento: verrai influenzato dal legame affettivo che ti lega alla tua casa, dalla cifra che vorresti ottenere per poterla poi investire nell’acquisto di un altro immobile o, banalmente, da quello che hai speso quando l’hai comprata. Tutti elementi che sono sicuramente importanti ma dei quali non si deve tener conto nella valutazione oggettiva di mercato di un immobile.

 

  1. In secondo luogo è importante che tu rifletta su una questione: il mondo del marketing è tutt’altro che elementare, altrimenti non avrebbero dedicato a questa materia una facoltà universitaria ad hoc. Servono anni di studio ed esperienza per riuscire ad approcciare nel modo più corretto possibile con i clienti. Perché il marketing della tua casa sia efficace, è fondamentale che venga curato da una persona esperta in grado di valorizzarne al meglio i pregi. E’ giusto che tu lo sappia: non pubblicizzerai mai il tuo immobile come un agente immobiliare può fare. Saper redigere un testo alla perfezione o essere un fotografo eccellente, non basterà. E non basterà per un semplice motivo: perché l’agente immobiliare sa una cosa che tu non puoi sapere. Sa quello che l’acquirente vuole. Sa quello che l’acquirente cerca, in una foto, in una descrizione, in un filmato. Se l’agente immobiliare è un professionista, andrà a predisporre per la tua casa un marketing “tailor made”,  fatto su misura, e ti assicuro, che al termine,  la differenza tra il suo annuncio immobiliare e il tuo si noterà, da tanti piccoli dettagli

 

  1. Per conoscere la terza motivazione per la quale non ti conviene venderti da solo la tua casa, occorre che tu rifletta su una questione importante: per quante persone tu conosca, non avrai mai un bacino di conoscenze tale da eguagliare quello di un agente immobiliare. Semplicemente perché l’agente immobiliare professionista raccoglie, nel corso dei mesi, delle richieste che confluiscono in una banca dati. Da cosa è composta questa banca dati? Da centinaia e centinaia di nominativi di persone che in questo istante, mentre stai leggendo questo articolo, stanno cercando casa. Non solo a Magenta, ma in un bacino molto più ampio. Quindi nel momento in cui tu andrai a pubblicizzare il tuo immobile avrai zero contatti di persone che in quel momento stanno cercando esattamente una casa come la tua, o tutt’al più un paio. Nel momento in cui invece l’agente immobiliare professionista andrà a pubblicizzare il tuo immobile, avrà già a disposizione, nella peggiore delle ipotesi, un centinaio di nominativi di persone che stanno cercando un immobile con le caratteristiche possiede il tuo.

 

  1. Il quarto motivo attiene ad un altro aspetto importante. Una volta che tu andrai a pubblicizzare il tuo immobile inserendo magari il tuo numero di telefono o indirizzo email, avrai terminato il tuo lavoro. Starai lì ad attendere che qualcuno ti contatti. Magari all’inizio, appena inserito l’immobile, le telefonate saranno più frequenti poi via via, diverranno sempre più sporadiche. L’agente immobiliare professionista invece, una volta pubblicizzata la tua casa, non attenderà inerte la telefonata di una persona interessata all’annuncio, ma andrà a proporre attivamente la tua casa a tutti coloro che stanno cercando immobili simili al tuo

 

  1. Un altro aspetto da non sottovalutare è che NON tutti coloro che ti contatteranno per venire a visitare il tuo immobile potranno essere considerati degli “acquirenti validi”. L’agente immobiliare si occupa anche di questo: di scremare i tuoi potenziali acquirenti. L’agente andrà infatti a raccogliere tutte le informazioni necessarie (sulla loro disponibilità economica, sull’importo di un eventuale mutuo  e relativi calcoli sulla base del loro reddito). Questa  operazione si rivelerà fondamentale per scartare sul nascere i potenziali acquirenti problematici, quelli che vi farebbero solamente perdere tempo e quelli che potrebbero causare successivamente problemi in fase di acquisto. Senza considerare che, nella maggior parte dei casi, il tuo potenziale acquirente, prima di acquistare il tuo immobile, avrà l’esigenza di vendere il suo. In questo caso, sarà l’agente immobiliare a seguire attivamente questa delicata fase di “passaggio” per consentire al tuo acquirente di vendere il suo immobile in tempi definiti così da poter poi acquistare il tuo.

 

  1. Un’altra motivazione per la quale non ti conviene gestire da solo la vendita della tua casa è esattamente questa: ossia che dovrai gestire tutto da solo. Vendere un immobile non è assolutamente un’operazione semplice e per questo motivo è necessario far gestire tutto ad un professionista, che ti sappia tutelare al 100 %. Sarà lui infatti ad occuparsi del ritiro della proposta d’acquisto, del versamento della caparra, della preparazione dell’atto preliminare, di informare il notaio, di prevedere il rogito, del calcolo delle spese d’acquisto e dei vari pagamenti. Le agenzie, almeno quelle professionali, vi offriranno una gestione a 360°, seguendo passo passo la vendita della vostra casa, risparmiandovi molti grattacapi ed eventuali “sorprese”.

 

Speriamo di averti fornito delle informazioni utili e di averti fatto riflettere sulla convenienza di affidare il tuo immobile ad un professionista, che andrà a predisporre per la tua casa un lavoro meticoloso al fine di valorizzarla al meglio e riuscire a venderla in tempi definiti

 

Sg Immobiliare Magenta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *